BLOG

Stazione di pompaggio antincendio secondo la norma EN 12845

In una stazione di pompaggio antincendio è presente l’impianto fisso  per l’estinzione di incendi, a sprinkler o a idranti, come stabilito dalle norma UNI EN 12845, che fissa anche la tipologia dei sistemi di pompaggio acqua da installare su tutto il territorio europeo. I nostri gruppi antincendio sono regolamentati secondo la norma EN 12845 e installati su un unico basamento o divisi in moduli, che ne agevolano il trasporto e la gestione degli spazi sul cantiere di lavoro. Ecco come sono fatti!

Fire-fighting-pumping-station-according-to-EN-12845-fourgroup.jpg

I nostri gruppi antincendio con motore diesel o elettrico

I gruppi Fourgroup adatti per la realizzazione di una stazione di pompaggio antincendio sono composti dal motore, che può essere a diesel o elettrico, e dispositivo di avviamento per pompa principale in base alla norma EN 12845. Il modello serie D-JO, ad esempio, si compone di una pompa principale centrifuga a back pull-out in base alla norma EN 733 e motore diesel, oppure la serie E-JO, con motore elettrico asincrono trifase ed elettropompa principale cablata al quadro elettrico di comando installato a bordo skid. La serie E-J, invece, si compone di una pompa principale, sempre di tipo back pull-out, con motore elettrico asincrono trifase ed elettropompa principale più una pompa pilota, entrambe cablate ai quadri elettrici di comando, che sono installati a bordo skid.

I nostri gruppi antincendio del tipo sommerso: serie SP e VE-J

Il gruppo antincendio della serie SP è un sistema composto da una pompa principale del tipo sommerso, dotato di motore asincrono trifase. Questo gruppo può essere dotato fino a due elettropompe principali, e di una pompa pilota, sempre del tipo sommerso. La serie VE-J invece è il gruppo antincendio dotato di pompe principali “vertical turbine pumps” e di un motore elettrico asincrono trifase. Questa serie, può essere completata di elettropompa principale, motopompa di riserva e pompa pilota.

Il settore elettromeccanico è la nostra specializzazione

Da anni noi di Fourgroup operiamo nel settore elettromeccanico per la realizzazione di quadri elettrici di distribuzione e per automazione, applicabili in diversi settori industriali: soluzioni innovative e prodotti altamente tecnologici, volti alla soddisfazione della nostra clientela. Ogni macchina realizzata viene sottoposta a severi test elettrici, meccanici e idraulici che ne valutano l’efficacia delle sue funzionalità. Grazie ai continui investimenti nel settore della ricerca e dello sviluppo, e tramite studi, programmi e prototipi, oggi siamo in grado di realizzare quadri elettrici ed elettromeccanici affidabili, funzionali e di alto design.
Il-settore-elettromeccanico-e-la-nostra-specializzazione-fourgroup.jpg

Booster Set, Control Panels e Generators

I nostri prodotti, visualizzabili anche sul sito, sono classificati in tre tipologie diverse: Booster Set, Control Panels e Generators. Nella categoria Booster Set rientrano i sistemi di pressurizzazione civile e industriale, i gruppi antincendio e i sistemi "chiavi in mano", semplici da installare. I Control Panels raggruppano tutti i nostri quadri elettrici di comando e gestione pompe e motori con sistema elettronico, elettromeccanico o da inverter di frequenza. La categoria Generators, invece, è quella specifica per la produzione di energia tramite gruppi elettrogeni e sistemi di accumulo anti black-out. Il nostro ufficio tecnico altamente specializzato è sempre pronto a supportare il cliente nella scelta e nella personalizzazione del prodotto più idoneo in base alle proprie esigenze.

La nuova generazione è Full App!

Tra i nostri quadri elettrici spicca poi la nuova generazione di quadri di comando pompe Full App, per la gestione degli impianti da remoto. Grazie a una semplicissima e funzionale app, infatti, oggi è possibile ricevere aggiornamenti, gestire le funzioni, gli allarmi e avere tutte le informazioni sempre a portata di mano. Disponibili in 3 serie, a seconda del numero e del tipo di pompa, i quadri elettrici Full App ti permettono di accendere, spegnere e modificare dati tramite gestione remota con gsm e app dedicata.

Come cablare un quadro elettrico in modo sicuro e funzionale

Quando si parla di quadri elettrici di automazione s’intendono tutti i quadri di comando, di protezione e di controllo di un impianto specifico, come una centrale termica o una centrale per il trattamento delle acque, o di un impianto a bordo macchina, dove è prevista anche la presenza di salvamotori, spie, relè, selettori, ecc. Prima del cablaggio è infatti importante conoscere perfettamente tutti i dispositivi. Ecco allora quali sono i componenti da prendere in considerazione e come cablare un quadro elettrico in modo sicuro e funzionale.

come-cablare-un-quadro-elettrico-in-modo-sicuro-e-funzionale-four-group.jpg

Il cablaggio di un quadro elettrico di automazione

Per capire come cablare un quadro elettrico bisogna partire dalla potenza del motore. Solitamente un quadro elettrico di automazione alimenta motori che partono da pochi Watt fino a centinaia di kilowatt, quindi è bene proteggere il motore con un dispositivo, come appunto il salvamotore, che è in grado di limitare la corrente assorbita dal motore stesso, oppure, sarebbe consigliabile separare la protezione termica da quella magnetica. Dopodiché bisogna dimensionare anche il trasformatore ausiliario prima di passare allo sviluppo del progetto costruttivo del quadro elettrico per poi definire le caratteristiche dei componenti, quali siglatura di cavi e morsetti, definizione dei conduttori, colori dei cavi e dei dispositivi di comando e di segnalazione e sviluppo grafico, in altre parole procedere alla realizzazione dello schema elettrico del quadro.

I quadri elettrici Fourgroup

Noi di Fourgroup progettiamo e realizziamo quadri elettrici per il controllo, il comando e la gestione di motori e pompe nel campo dell’automazione industriale con la possibilità di offrire al cliente anche soluzioni personalizzate in base alle proprie specifiche esigenze. Tra i nostri quadri elettrici rientrano anche i quadri di commutazione automatica delle serie Commander e Sentinel, per la gestione di gruppi elettrogeni a diesel o benzina che funzionano in caso di black-out, oppure i quadri di commutazione della serie Commutation, dove due spie segnalano l’avvenuta commutazione. Scopri anche il quadro elettrico Full-App per gestire un’ampia varietà di impianti con smartphone e tablet, per tenere tutto a portata di mano con un semplice sms.

Centralini elettrici

Tutti gli impianti elettrici sono dotati di centralini elettrici, conosciuti anche come quadri elettrici, con lo scopo di alimentare e disconnettere elettricamente un’utenza in caso di guasto o manutenzione. I centralini o quadri elettrici sono usati sia in ambito domestico che industriale, hanno le stesse funzioni ma sono dotati di caratteristiche diverse a seconda delle esigenze. Per questo motivo possono essere da incasso, da parete o da pavimento, questi ultimi, per via delle loro grandi dimensioni, vengono applicati soprattutto nel settore industriale. I centralini industriali sono inoltre alimentati da una cabina elettrica collegata alla rete del gestore che tramite un trasformatore dà energia e, di conseguenza, mette in funzione le apparecchiature allacciate ai quadri.
quadri-elettrici-fourgroup.jpg

I quadri elettrici Fourgroup

La nostra vasta gamma di centralini elettrici comprende quadri elettronici, quadri elettromeccanici e quadri per gruppi elettrogeni o per gruppi antincendio EN 12845. Inoltre, possiamo anche realizzare quadri su specifica del cliente per personalizzare ogni prodotto e soddisfare qualsiasi tipo di esigenza. I nostri quadri elettrici sono dei veri e propri pannelli di controllo capaci di alimentare una o più utenze in caso di mancanza o sbalzi della rete elettrica per un impianto elettrico sicuro, funzionale e affidabile.

Quale quadro elettrico scegliere

Il quadro elettrico va scelto in base alle proprie necessità ma soprattutto bisogna prendere in considerazione il tipo di carico da collegare come motore o pompa, la potenza del carico, il tipo di motore monofase o trifase, il tipo di destinazione, ovvero per acque nere, acque chiare, pressurizzazione o sollevamento. Ad esempio, la serie Rain comprende quadri elettronici per impianti di raccolta di prima pioggia il cui vantaggio principale è quello di poter racchiudere in un unico quadro tutte le potenze monofase fino a 16A e quelle trifase fino a 15A. Oppure se avete la necessità di un quadro elettrico per acque nere e chiare, scoprite la nostra serie Domino-Up con utile display multilingua.

Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Navigandolo ne accetti l'utilizzo: per avere maggiori informazioni puoi consultare la pagina dedicata alla nostra Cookie Policy

Visualizza Cookies Policy

Hai rimosso i cookies. Questa decisione può essere modificata.

Avete accettato di utilizzare i cookies sul vostro pc. Questa decisione può essere modificata.